1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (1 votes, average: 5,00 out of 5)

Non Utilizzare gli Spazi!

Pillole di Basic #1

Questo è un trucco che conoscono in molti: durante l’esecuzione dei programmi in Basic, il parser (ovvero la routine assembly che si occupa di leggere il codice del programma Basic e tradurlo in linguaggio macchina) è un po’ più veloce ad eseguire il comando se non sono presenti spazi tra istruzioni e parametri.

Esempio:

Versione Standard Versione Ottimizzata
POKE 53280,0 POKE53280,0

Il motivo di questo vantaggio prestazionale si spiega perché il Basic utilizza di fatto per la memorizzazione delle linee di codice i token, che altro non sono che una rappresentazione di un singolo byte delle parole chiave del Basic. L’istruzione PRINT ad esempio è memorizzata con il codice token 153/$99 (il secondo è il numero esadecimale), quindi basta questo codice all’interprete per indirizzare il programma sulla giusta routine assembly che gestisce il comando. Lo spazio successivo al token serve solo a rendere più leggibile il codice, e viene di fatto saltato dal parser che perderà qualche ciclo di clock in più per eseguire tale operazione.

Data la semplicità con cui si poteva applicare tale ottimizzazione fin da subito venne fatto largo uso di questa tecnica, che era già presente in alcuni frammenti di codice dello stesso manuale d’uso del Commodore 64.

Nelle riviste che pubblicavano i listati di programmi e giochi stampati e pronti da digitare sul proprio computer (come Commodore Computer Club o Papersoft), quasi sempre lo spazio veniva omesso, proprio per avere programmi più performanti.

Lascia un commento